Cimitero comunale: assegnate le aree messe a bando

Assegnate cinque aree cimiteriali per la realizzazione delle tombe di famiglia

L’amministrazione comunale ha aggiudicato la concessione nelle aree del cimitero destinate alla costruzione di cappelle gentilizie, edicole funerarie e fosse vergini ai soggetti che hanno offerto una cifra a rialzo sul valore minimo attualizzato. Cinque aree cimiteriali di diversa tipologia, individuate a seguito di ricognizione all’interno del cimitero esistente per l’edificazione di tombe di famiglia private, facenti già parte della pianificazione e razionalizzazione delle aree cimiteriali. Il dirigente Marco Scorrano ha dato seguito, con determina dirigenziale, ai verbali approvati relativi all’attuazione di tutte le formalità del bando del diritto delle aree per 90 anni.

“Abbiamo espletato la maggior parte delle istanze – spiega l’assessore ai Servizi cimiteriali Paolo Di Blasio -  e facendo seguito alla richiesta di numerosi cittadini abbiamo assegnato delle aree cimiteriali per la realizzazione di tombe di famiglia, che saranno costruite a totale spese dal cittadino concessionario sulla base dei vincoli stabiliti dal regolamento comunale e con l’acquisizione prima della realizzazione di tutti i permessi e tutte le autorizzazioni previste dalle normative vigenti in materia edilizia e nel massimo rispetto delle norme antinfortunistiche. Al momento stiamo progettando l’ampliamento del cimitero vecchio e siamo in attesa del Prg per la disponibilità di nuove aree che serviranno alla realizzazione di loculi”.

All’ufficio cimiteri sono pervenute 34 richieste, ammesse 33 ed escluse 2 Ecco i nomi degli aggiudicati, per la fossa vergine: Laura Di Giandomenico; per le mini cappella: Sabatino Capaldi; cappella: Mario Sfamurri, Antonio Silvestri, Luca Fiorentini.