Turismo, Fumo: “Verso l’affidamento di servizi di salvamento, pulizia e gestione delle spiagge libere”

«Garantire servizi di salvamento, pulizia e anche piccolo ristoro e dunque migliorare ulteriormente l’offerta di accoglienza turistica della nostra città. Con questo obiettivo abbiamo voluto avviare un progetto di affidamento di tali servizi sulle spiagge libere di Montesilvano». Ad annunciarlo è l’assessore al demanio marittimo Annalisa Fumo.

Questa mattina la Giunta guidata dal sindaco Francesco Maragno ha licenziato una delibera con cui viene approvato un progetto per la realizzazione e la gestione dei servizi pubblici nelle spiagge libere. In sostanza a partire dall’estate 2019, la gestione di 7 delle 13 aree del demanio marittimo di Montesilvano che ad oggi sono libere, potrà essere affidata ad altrettanti soggetti che dovranno occuparsi di servizio di pulizia, di salvamento, ma anche della realizzazione e della gestione dei servizi igienici, ovviamente accessibili, con docce e con chioschi che potranno essere punti informativi e di ristoro. L’affidamento avrà una durata di 15 anni.
«Tra le 17 spiagge libere del litorale - sottolinea ancora l’assessore - abbiamo individuato sette aree, ossia quelle più estese, che saranno oggetto di un bando di affidamento. Nel corso di una visita che abbiamo fatto ad Ecomondo a Rimini, la fiera annuale dedicata alla green e alla circular economy, abbiamo visto da vicino alcuni esempi di chioschi, molto interessanti, che sono già un successo in altre città italiane e che auspichiamo potranno sorgere sul nostro litorale, riqualificando anche l’immagine delle spiagge libere. Ma l’aspetto più importante di questo progetto è quello legato alla garanzia di servizi in favore degli utenti delle spiagge libere, che in questo modo potranno godersi il loro tempo di relax, in sicurezza grazie alla presenza di bagnini e usufruendo di servizi particolarmente utili. Unico elemento escluso dal servizio di affidamento di tale gestione, ovviamente, sarà quello degli ombreggi che altrimenti andrebbe ad intaccare la natura stessa delle spiagge libere. Nella giornata di ieri – conclude l’assessore Fumo - abbiamo illustrato preventivamente a balneatori ed albergatori questo progetto, che è stato accolto con favore dagli operatori di settore e siamo certi che verrà particolarmente apprezzato anche dai montesilvanesi e dai villeggianti, specie quelli che amano vivere il mare proprio sulle spiagge libere».