Promozione turistica, il Comune di Montesilvano aderisce alla DMC - Terre del Piacere

«Con questa adesione possiamo cogliere le tante opportunità per la promozione territoriale che possono derivare da un lavoro di sinergia». Così l’assessore al Turismo Ernesto De Vincentiis annuncia l’adesione del Comune di Montesilvano alla DMC - Terre del Piacere. La Giunta ha infatti deliberato di approvare il protocollo d’intesa e il contratto di affiliazione per la collaborazione con la società consortile che ha l’obiettivo di promuovere il turismo del territorio.


«Le Dmc stanno facendo un lavoro molto radicale sul turismo della regione - dichiara l’assessore De Vincentiis -. Abbiamo potuto vedere effetti concreti delle loro progettualità anche a Montesilvano, in occasione dell’Abruzzo Open Day Summer Edition, dove si è sviluppata una fruttuosa collaborazione proprio con la DMC – Terre del Piacere e con le associazioni del territorio che si è rivelata particolarmente preziosa nell’organizzazione della Cerimonia nazionale di consegna delle Bandiere Verdi, che ha visto la nostra città ospitare i sindaci dei Comuni italiani insigniti di questo importante riconoscimento. L’adesione ufficiale alle Terre del Piacere ci permetterà anche di ottenere finanziamenti da investire in progetti di promozione territoriale. Penso ad esempio al progetto Free Children Card che intendiamo ulteriormente sviluppare per amplificare ancora di più quella inclinazione al turismo familiare di cui il nostro territorio è evidentemente dotata».
Il protocollo con la DMC è costituito allo scopo di creare una collaborazione sinergica direttamente tra i Comuni aderenti, finalizzata allo svolgimento di attività comuni per la realizzazione e perseguimento degli obiettivi strategici, ossia sviluppare l’attuale sistema dell’accoglienza, creando un portafoglio prodotti turistici di forte appeal; progettare questa offerta articolata per prodotto, periodo, target e provenienza; promuovere e proporre ai turisti l’offerta; sostenere la gestione del sistema di accoglienza, dell’informazione e dei rapporti con i turisti attraverso canali classici e online. Il protocollo ha una durata di 3 anni. In sostanza grazie alla DMC, Comuni e imprese consorziate collaborano per implementare i flussi turistici, migliorando servizi di ricettività e accoglienza.