Mobilità, la Giunta Maragno delibera la realizzazione di uno svincolo per facilitare l’uscita dalla Variante SS 16

«Migliorare le problematiche legate all’inquinamento ambientale e acustico, nonché snellire tutta la mobilità urbana. Sono queste le priorità della nostra Amministrazione che sta lavorando per individuare soluzioni a breve, medio e lungo termine. Per questa ragione, abbiamo deliberato la realizzazione di uno svincolo nell’area adiacente il cimitero comunale, che faciliterà l’immissione delle auto che escono dalla Galleria I Pianacci sul tessuto urbano, senza passare per la rotatoria tra via Chiarini e via Togliatti».

Così il sindaco Francesco Maragno annuncia l’atto deliberato stamani, nell’ambito dell’attività di studio e di predisposizione di progetti, condotta dall’Amministrazione, per risolvere la problematica inerente la mobilità dell’area metropolitana pescarese, con particolare attenzione sul tratto della variante alla SS 16 (SS 714) che vede il transito quotidiano di migliaia di veicoli all’interno della galleria I Pianacci che si riversano sul territorio di Montesilvano, producendo problematiche di mobilità e criticità di carattere ambientale.
«Quello del traffico della Galleria I Pianacci e nei quartieri Colonnetta, Ranalli e Villa Carmine - spiega il sindaco - con le conseguenti implicazioni sull’inquinamento dell’intera città sono questioni non più procrastinabili. La soluzione definitiva sarà senz’altro il completamento della variante a cui però dobbiamo affiancare progettualità che possano rappresentare risposte immediate per tutta la cittadinanza. Comprendiamo le preoccupazioni di residenti e cittadini, che quotidianamente utilizzano la galleria per i loro spostamenti, scaturite dalla proposta sperimentale dell'Anas di introdurre il senso unico all'interno della galleria, ecco perché stiamo vagliando tutte le idee alternative affinché anche quel tratto rimanga percorribile in entrambi i sensi di marcia».
Il provvedimento si affianca così al lavoro condotto negli ultimi mesi e all’incontro con il senatore Altero Matteoli, già ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti e presidente della Commissione preposta in Senato, organizzato dall’Amministrazione di Montesilvano al quale hanno preso parte anche la Regione e la Provincia di Pescara, cui hanno fatto seguito incontri operativi con l’Anas, ente competente dell’arteria di collegamento, per porre le basi per il completamento della variante alla SS 16, da Montesilvano a Silvi.
«Abbiamo deciso di realizzare uno svincolo - spiega ancora il primo cittadino - che consenta l’immissione dalla variante sul tessuto urbano, bypassando la rotatoria all'incrocio tra via Chiarini e via Togliatti, migliorando così il deflusso dei veicoli in uscita dalla galleria I Pianacci, la cui realizzazione ha comunque prodotto la decongestione del traffico lungo la Nazionale e nel quartiere di Santa Filomena. La realizzazione del nuovo svincolo, insieme al completamento dei 3 ponti sul fiume Saline, di collegamento con Città Sant'Angelo, produrranno miglioramenti complessivi della mobilità dell'intera area Vestina, visibili e tangibili già a breve termine. Vogliamo percorrere - conclude il sindaco Maragno - tutte le strade possibili per migliorare i problemi di mobilità e di carattere ambientale, convinti che poter contare su collegamenti veloci significa anche generare effetti positivi sulla produttività economica di un territorio».