Contratti di Fiume, Cozzi: “Prosegue la fase di analisi conoscitiva”

Prosegue la redazione delle schede informative previste nell’ambito della fase di analisi conoscitiva del Manifesto d’intenti del Contratto di Fiume Tavo - Fino - Saline, sottoscritto dal Comune di Montesilvano, con i Comuni di Collecorvino, Città Sant’Angelo, Moscufo e Cappelle sul Tavo. Con questo obiettivo l’Amministrazione Maragno ha convocato un incontro a cui hanno partecipato il dirigente del Servizio Genio Civile Regionale di Pescara, Vittorio Di Biase, il Comandante della Polizia Provinciale, Giulio Honorati e il sindaco di Collecorvino Antonio Zaffiri.


«La condivisione delle informazioni e dei dati sul bacino fluviale Tavo-Fino-Saline - dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici Valter Cozzi - è un momento cruciale per il compimento del progetto del Contratto di Fiume, strumento necessario per la valorizzazione, la riqualificazione ambientale e la rinaturalizzazione del fiume. Per questo motivo abbiamo voluto che a questo incontro partecipasse il Genio Civile di Pescara, così da analizzare progetti ed opere previste sul bacino fluviale. L’ing. Vittorio Di Biase ha illustrato il programma triennale degli interventi delle opere idrauliche, composto da una serie di progetti che attendono i necessari finanziamenti».
Questa fase è necessaria per mettere a sistema le conoscenze comuni e le informazioni indispensabili per la stesura dei dossier di caratterizzazione ambientale in cui verranno condivise le criticità e i punti di forza del bacino idrico. Solo sulla base di tali documenti saranno definite le priorità d’intervento e i conseguenti piani di azione. «Con il Genio Civile - aggiunge l’assessore Cozzi – stiamo collaborando su più fronti, convinti dell’importanza della valorizzazione e della riqualificazione di questa area strategica. È infatti grazie alla sinergia con il Genio Civile che abbiamo promosso una serie di interventi di urgenza. Mi riferisco alla ricostruzione degli argini crollati, in seguito ad un movimento franoso che aveva colpito una parte del lungofiume Saline. Mi riferisco anche a quei consistenti interventi di risistemazione della foce del fiume Saline, effettuati grazie ad un finanziamento regionale che ci ha consentito di riqualificare l’area, liberando il letto del fiume dagli ostacoli presenti. Il Genio Civile ha inoltre annunciato che verrà stanziato un ulteriore finanziamento al fine proprio di completare gli interventi su un’area che, a ridosso della zona alberghiera del territorio, rappresenta anche il primo biglietto da visita per la città. Le attività in corso - conclude Cozzi – proseguiranno così da condividere con tutti gli Enti, secondo un percorso partecipativo previsto proprio dal Contratto di Fiume, le azioni necessarie per rendere questo strumento efficace per la valorizzazione del territorio».