Il progetto Montesilvanesità arriva anche nelle scuole

Approda nelle scuole “Montesilvanesità”, il progetto ideato e promosso da Sergio Agostinone e dall’associazione Amare Montesilvano, presieduta da Renato Petra con il patrocinio del Comune di Montesilvano. Ben 200 calendari “Ti l’arcurd”, contenenti le immagini attualmente in esposizione nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, che raffigurano i personaggi che hanno fatto la storia di Montesilvano, verranno infatti consegnati alle scuole della città.


«Abbiamo deciso - dichiara Sergio Agostinone - insieme all’associazione Amare Montesilvano e al Comune di Montesilvano di donare alcune copie del calendario ai 5 Istituti Comprensivi e ai due istituti superiori di Montesilvano al fine di far conoscere ai giovani attraverso le foto una parte della storia di Montesilvano. Abbiamo dato vita ad un percorso fotografico attraverso il quale vogliamo ricordare insieme le persone e le radici di Montesilvano dagli anni ’60 ad oggi. La Montesilvanesità ha suscitato e risvegliato il legame alla nostra terra». «Abbiamo già iniziato a lavorare anche ad un altro progetto - anticipa Renato Petra – con nuovi temi e che sarà presentato nei mesi estivi».
«Portare il progetto “Montesilvanesità” nelle scuole - afferma il sindaco Francesco Maragno - è un modo per stimolare il senso di appartenenza alla propria comunità dei ragazzi. Dare l’opportunità di sfogliare questi calendari, significa anche presentare loro, attraverso le immagini, quei cittadini che con impegno, passione e attaccamento alla città hanno fatto tanto per lo sviluppo di Montesilvano».
La mostra, ospitata nella sala del Consiglio Comunale di Montesilvano, è visitabile tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:30 e il giovedì pomeriggio dalle 15:30 alle 17:30, e rimarrà aperta fino al 6 gennaio 2017. Le immagini nella Sala Consiliare ritraggono i cittadini, suddivisi in differenti categorie. Gennaio e febbraio sono dedicati a “L’artigian di na vot”; marzo, aprile e maggio a “La gent di Montesilvan; giugno a “Li viggil”, luglio a “Li mistr e li bidill; agosto a “La rocchetta”; settembre a “La culunnett”; ottobre a “Li mutur”, novembre e dicembre a “Li piccul commerciant”. Il calendario potrà essere ritirato, a fronte di una piccola donazione, presso la cartolibreria “Skarabokkio”. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza.