Stella Maris, Maragno: “Con la presenza della Ministra Giannini si suggella il Manifesto La Stella porterà altre stelle”

«L’appuntamento di domani sarà la conclusione di un iter avviato diversi mesi fa, che ci ha visti impegnati in numerosi incontri con l’Accademia delle Belle Arti e presso il Ministero dell’Istruzione. Mese dopo mese abbiamo ottenuto sostegni validi che ci hanno permesso di giungere fino a qui».


Così il sindaco di Montesilvano Francesco Maragno annuncia la firma di un protocollo d’intesa, presso la Sala Consiliare di Palazzo di Città, tra Regione, Provincia, Comune e Accademia delle Belle Arti, alla presenza della ministra dell’istruzione, università e ricerca, Stefania Giannini e della senatrice Federica Chiavaroli, che si svolgerà domani alle 17:45, per il rilancio della Stella Maris.
«E’ passato poco più di un anno dalla firma del Manifesto “La Stella porterà altre Stelle”, che di fatto ha avviato l’iter del nostro progetto e che è stato sottoscritto da nomi eccellenti del mondo politico, imprenditoriale ed artistico – dichiara il primo cittadino -. Questo a dimostrazione che la proposta, che con la firma del protocollo d’intesa di domani diventerà ancora più concreta, è sempre stata quella dalle più alte potenzialità per il rilancio del territorio in senso ampio su tutti i livelli, nonché l’unica fondata su un’autonomia economico - finanziaria. Oggi la Regione, la Provincia e il Ministero confermano la lungimiranza di tale progetto e per questo mi sento di ringraziare il governatore D’Alfonso e il presidente Di Marco che hanno creduto in un’idea che renderà la Stella Maris, centro di aggregazione delle 20 accademie italiane. La direttrice D’Acchille che sin dall’inizio si è prodigata, insieme alla direttrice amministrativa Rosa Passavanti e la professoressa Cecilia Casorati, nella progettazione dei corsi di alta specializzazione che andranno a qualificare la ex colonia. Il professor Vincenzo Centorame che è stato la scintilla che ha permesso di avviare questo importante progetto. E non ultimi - conclude il sindaco - la ministra Giannini e la senatrice Chiavaroli che sono state un prezioso collante di questo progetto che rappresenterà per il ministero un caso pilota, unico nel suo genere a livello nazionale».
Il Manifesto, dalla sua presentazione, avvenuta il 9 maggio 2015, ha ottenuto le firme del presidente regionale Luciano D’Alfonso, del presidente della Provincia Antonio Di Marco, di Confindustria Chieti - Pescara, della senatrice Federica Chiavaroli e di molte associazioni e intellettuali della regione, del prefetto emerito di Pescara Vincenzo D’Antuono, dell’onorevole Gioacchino Alfano, sottosegretario di Stato alla difesa, dell’assessore al patrimonio culturale del Comune di Pescara, Paola Marchegiani, del gallerista Cesare Manzo, di Mario Pieroni e Dora Stiefelmeier, fondatori dell’Associazione Zerynthia e di Felice Levini, artista e autore dell’opera “L’albero della Cuccagna”, realizzata nell’area antistante la ex colonia, nell’ambito del progetto nazionale ideato da Achille Bonito Oliva.