Abruzzo Include, il Comune di Montesilvano ha scelto il gruppo di partner

E’ stata individuata la proposta progettuale che verrà presentata al bando regionale Abruzzo Include. Il Comune di Montesilvano aveva infatti emanato un bando per ampliare l'associazione temporanea di scopo, costituita con gli enti d'ambito “Maiella e Morrone” e “Vestina” con cui l’Ente parteciperà al bando regionale volto all’inclusione sociale.

«Abbiamo individuato - spiega l’assessore al sociale Ottavio De Martinis - un gruppo di partner, costituito da realtà associative ed aziendali operanti nei settori della formazione, del sociale e della qualificazione. Questo gruppo di partner ci ha presentato il progetto “N.O.I - Nuovi orientamenti per l’inclusione” che costituisce un’ottima base dalla quale partire per elaborare tutta l’iniziativa che ci consentirà di attivare anche quest’anno un programma che rappresenta un’opportunità per le persone che attraversano difficoltà economiche e di integrazione».
Gli obiettivi specifici di “N.O.I.” sono il rafforzamento dell’occupabilità di persone svantaggiate in carico ai servizi sociali del territorio e l’attivazione di un servizio innovativo per l’inclusione sociale multitarget e multidimensionale e basato su un approccio di comunità. Il tutto è volto alla promozione e al sostegno dell’inserimento lavorativo di persone che si trovano in una situazione di povertà.
«Come già accaduto lo scorso anno - ricorda De Martinis - anche quest’anno verranno avviati dei tirocini extracurriculari che verranno retribuiti con un’indennità di 600 euro mensili. All’attivazione di questa linea di intervento se ne affiancherà una seconda che prevede la creazione di uno sportello di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale. Si tratta di un’opportunità ottima che fornisce ai cittadini un’occasione di ricominciare con le proprie gambe a ricostruire il proprio futuro».
Grazie ad Abruzzo Include, lo scorso anno 86 persone hanno effettuato, nell’ambito di Percorsi Ambiti, il progetto di cui il Comune di Montesilvano era partner capofila, un tirocinio retribuito.