Nominata la Commissione Mensa. Parlione: “Pronti per nuove visite a sorpresa”

E’ stata rinnovata la Commissione Mensa del Comune di Montesilvano. Anche per l’anno scolastico 2016/2017, l’assessore Maria Rosaria Parlione, insieme ai genitori componenti della Commissione eseguirà sopralluoghi e visite a sorpresa negli istituti scolastici che effettuano il servizio di refezione. «Come accaduto lo scorso anno - dichiara l’assessore Maria Rosaria Parlione – la Commissione lavorerà attentamente per verificare la qualità dei pasti somministrati ai bambini e ai ragazzi di Montesilvano».


La Commissione, presieduta dall’assessore, è costituita dai membri designati dagli Istituti Comprensivi di Montesilvano, la cui nomina è stata ufficializzata con un decreto sindacale. Si tratta di Giovanni Battista Pagnotta (Direzione Didattica), Tiziana Casamassima (Istituto Rodari), Claudia Occulto (Istituto I. Silone), Caterina Maraffa (Istituto T. Delfico), Emanuela Capaldi (Istituto Villa Verrocchio). Della Commissione fanno inoltre parte la dottoressa Marina Calabrese designata dal Servizio Igiene degli Alimenti del Dipartimento di Prevenzione della Asl di Pescara e infine Camillo D’Ercole della Cir Food, la cooperativa di ristorazione italiana, responsabile della preparazione del servizio di refezione scolastica a Montesilvano.
Secondo quanto disposto dal regolamento, approvato con delibera consiliare nel gennaio 2013, la Commissione ha il compito di controllare igiene e pulizia di locali, attrezzature e dei mezzi usati per il trasporto dei pasti; verificare numero e equipaggiamento del personale addetto alla distribuzione, che dovrà indossare camici, guanti e cuffie; accertare il rispetto di grammature e temperature dei cibi; controllare il rispetto di diete speciali e differenziate e infine verificare la qualità degli alimenti dal punto di vista organolettico.
«I sopralluoghi dello scorso anno - conclude l’assessore - sono stati la conferma della ottima qualità e professionalità della Cir Food. Tuttavia l’attenzione resta massima. Vogliamo continuare a monitorare e verificare che tutto venga fatto nel migliore dei modi, per garantire ai nostri bambini la ottima qualità dei cibi e del servizio».