Razionalizzazione delle risorse,Comardi: “Risparmiati oltre 10.000 euro l’anno con la dismissione di utenze telefoniche”

«Un nuovo tassello nel percorso di razionalizzazione dei costi che stiamo portando avanti con minuzia ed attenzione». È l’assessore al bilancio Deborah Comardi ad annunciare un risparmio ottenuto grazie alla dismissione di alcune utenze telefoniche, a carico del Comune, e inutilizzate da molti anni.


«Si tratta - spiega l’assessore - di una prima tranche. Stiamo infatti analizzando tutte le utenze telefoniche a carico dell’ente. Abbiamo individuato, in questa prima fase, 29 linee telefoniche, tra Palazzo di Città, il Palacongressi, alcune scuole del territorio ed altri immobili. Grazie alla cessazione di queste utenze siamo riusciti ad ottenere un risparmio di circa 10.400 euro l’anno. Questa prima ottimizzazione è stata ottenuta attraverso uno scrupoloso lavoro condotto dagli uffici finanziari in collaborazione con quelli della segreteria generale. Proseguiremo in questa direzione, convinti che oggi un Ente non può più permettersi di sostenere spese inutili. I servizi da mettere a disposizione della collettività sono sempre più numerosi e per farlo è necessario ottimizzare al meglio tutte le risorse. La liquidazione della Palacongressi spa, l’esternalizzazione della farmacia comunale, la rescissione di alcuni contratti di affitto per edifici scolastici e ancora il nuovo affidamento della gestione del Palaroma, nonché l’emanazione di un bando per le alienazioni, con il quale il nostro Ente ha messo in vendita alcuni immobili sul territorio che sino ad oggi hanno rappresentato un costo e che ora invece possono divenire un introito, - conclude la Comardi - sono tutte iniziative messe in atto proprio nell’ottica della razionalizzazione delle risorse che stiamo conducendo».