Mobilità sostenibile, mattinata di sopralluoghi per gli studenti di Architettura e del Liceo

STUDENTI SALA CONSILIAREMattinata di osservazione per gli studenti del Liceo Scientifico D'Ascanio di Montesilvano che, affiancati dagli studenti dell'Università di Architettura di Pescara, del corso di Composizione Architettonica 3, tenuto dal professor Domenico Potenza, hanno eseguito un'analisi territoriale di Montesilvano.
Nell’ambito della convenzione firmata tra il Comune di Montesilvano e il dipartimento di Architettura, sottoscritta lo scorso 29 aprile tra il sindaco Francesco Maragno e il direttore del dipartimento di Architettura Paolo Fusero, e nel progetto di Alternanza Scuola Lavoro, che unisce la facoltà e il liceo, sono stati organizzati tre incontri incentrati su “L’analisi urbana, fisica, formale e funzionale di una porzione della città”. Questa mattina i liceali accompagnati dai loro docenti Pierluigi Natalucci e Tiziana Pezzalla e dalla preside, Natalina Ciacio, sono stati accolti dal sindaco Francesco Maragno e dall'assessore alla mobilità sostenibile, Fabio Vaccaro nella Sala Consiliare di Palazzo di Città. «Sono particolarmente contenta di questo progetto innovativo - ha commentato la preside Ciacio -. Credo molto nella didattica che sia al tempo stesso formale, informale e non formale. Per i ragazzi è molto importante imparare facendo e questo progetto dà loro una possibilità pratica e concreta. Voglio ringraziare ancora una volta l'Amministrazione comunale di Montesilvano che dimostra di essere un'istituzione vicina al mondo scolastico».
Questa mattina i ragazzi hanno realizzato un book fotografico, che servirà poi in una successiva fase nella quale verranno elaborate le loro idee progettuali. «Il tema centrale di questo progetto - afferma l'assessore Fabio Vaccaro - è quello di fornire un'occasione ai ragazzi di conoscere in maniera approfondita il loro territorio. Solo così potranno riappropriarsi di quegli spazi comuni che appartengono loro. Siamo sicuri che le loro proposte saranno innovative e fresche e delineeranno una Montesilvano nuova, sostenibile e accessibile. Quest'Amministrazione crede moltissimo nella democrazia partecipata. Vogliamo accorciare le distanze tra cittadini ed istituzioni. Per fare questo dobbiamo partire dai giovani, investendo e puntando su progetti che possano stimolarli culturalmente, ma soprattutto a renderli protagonisti con le loro idee della collettività».
I ragazzi da lunedì 21 a sabato 26 novembre saranno divisi in gruppi classe e lavoreranno al riordino dei dati raccolti e all’elaborazione di un book, con le foto scattate questa mattina e di una proposta progettuale corredata di disegni e plastici.