Associazioni AlberghiaMo e Nuovo Saline consegnano al Comune Trabook

trabookE’ stata consegnata ufficialmente al Comune di Montesilvano dalle associazioni Nuovo Saline e AlberghiaMo Trabook, la prima casetta di legno, nata per condividere i libri, che riproduce un vero e proprio trabocco.

La piccola opera d’arte è stata realizzata, come ha spiegato Gianluca Milillo, presidente di Nuovo Saline «interamente con materiale di riciclo. Il legno, ma anche chiodi e viti sono stati tutti recuperati. Questo perché abbiamo voluto che Trabook fosse portatore anche di un messaggio naturalistico e della cultura del riuso».

Nata nel 2009 negli Stati Uniti, la “Little Free Library” è una casettina diffusa nei parchi, giardini e nelle città di tutto il mondo per scambiare libri. «Abbiamo individuato il trabocco - afferma Marco Forconi dell’associazione Nuovo Saline - in quanto simbolo identitario dell’Abruzzo così come la scelta di collocare la casetta per il bookcrossing di fronte la biblioteca comunale è il nostro modo di risvegliare la vitalità culturale di Montesilvano».

«Questo progetto - commenta Daniela Renisi, presidente dell’associazione AlberghiaMo - rientra in quella logica progettuale di accoglienza e condivisione di un messaggio culturale comune. Il simbolo del trabocco permette di divulgare una maggiore conoscenza del territorio regionale. L’utilizzo di questo simbolo come mezzo di scambio dei libri diventa così un ulteriore veicolo culturale. Questi progetti come la fruizione di spazi comune permettono di raggiungere un turismo di qualità».

«Prima ancora che da sindaco – ha dichiarato Francesco Maragno - voglio ringraziare l’associazione Nuovo Saline e AlberghiaMo da cittadino. Questo tipo di iniziative permettono di assecondare quel desiderio che giorno dopo giorno diventa sempre più forte nei montesilvanesi di trovare una propria identità culturale. A monte di questo progetto c’è il duro lavoro e la passione delle due associazioni, ma soprattutto di quei cittadini attivi che si pongono in prima linea per il bene e l’interesse della collettività. Penso ad esempio alle tante iniziative messe in campo sul fiume Saline, in spiaggia o ancora nella pineta di Santa Filomena e a tutti i progetti nati nell’ambito del tavolo Tari, il forum che oggi sta portando avanti un significativo progetto di sensibilizzazione alla cultura del riuso».

Facendo poi riferimento alla forma del trabocco scelto per la prima casetta del libro di Montesilvano il sindaco ha sottolineato come «Nel piano demaniale marittimo di Montesilvano, questa Amministrazione ha inserito la possibilità, che verrà affidata ai privati, di realizzare alla foce del fiume Saline un trabocco, uno dei simboli più importanti dell’intero Abruzzo, che potrà essere sicuramente un potente attrattore turistico anche per Montesilvano».

Alla consegna oltre a tanti cittadini attivi, hanno preso parte anche le consigliere Valentina Di Felice e Angelita Palumbo.