Sisma, controlli in tutte le scuole. Venerdì 28 ottobre riprendono le attività didattiche

sopralluogo scuole 1L’indomani del terremoto che ha colpito il centro Italia, l’Amministrazione Maragno e i tecnici del Comune di Montesilvano hanno eseguito i sopralluoghi nei plessi scolastici della città.

«Dopo la forte scossa che si è registrata ieri intorno alle 21 - afferma il sindaco Francesco Maragno - abbiamo immediatamente disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado di Montesilvano proprio per consentire le necessarie verifiche degli edifici. Questa mattina dunque, operai e tecnici comunali hanno visionato tutti i plessi del territorio, saggiando la consistenza di solai e soffitti. Fortunatamente la ricognizione non ha messo in evidenza danni. Questo significa che già nella giornata di domani (venerdì 28 ottobre 2016) le attività didattiche potranno riprendere regolarmente in tutte le scuole».

«L’unica criticità - spiega l’assessore Valter Cozzi, in sopralluogo questa mattina insieme ai tecnici - riguarda una crepa nell’intonaco del porticato di uno degli ingressi della scuola elementare Fanny Di Blasio, dell’Istituto Comprensivo Troiano Delfico. Abbiamo quindi deciso di interdire l’accesso solo lungo via D’Annunzio, lasciando aperto invece quello in piazza Quattrocchi. Si tratta di un atto a puro scopo precauzionale, in attesa di effettuare a stretto giro interventi in modo da risolvere la problematica. D’altronde proprio la scuola Di Blasio è oggetto in queste settimane di lavori di manutenzione, dunque già nei prossimi giorni verranno effettuati gli interventi sul porticato».

Nel corso dei mesi estivi le scuole sono state oggetto di diversi lavori di manutenzione, nonché interventi di adeguamento sismico. In particolare sono state interessate dalle operazioni la scuola dell’infanzia De Zelis dell’Istituto Comprensivo Troiano Delfico e la scuola primaria Mazzocco, in via Tordino del comprensivo Villa Verrocchio. Manutenzioni anche nella scuola di via Reno, nella Ignazio Silone e nella scuola Saline.