Attività ricreative ed educative, il Comune mette a disposizione le scuole

«Supportare le tante associazioni o cooperative che portano avanti attività che contribuiscono ad accrescere la formazione di bambini e ragazzi. Per questo motivo abbiamo emanato un avviso pubblico con il quale mettiamo a disposizione della collettività i locali scolastici». Ad affermarlo è l’assessore alla pubblica istruzione, Maria Rosaria Parlione. L’Amministrazione Maragno ha infatti emanato un bando rivolto a persone fisiche, ditte individuali, società, associazioni e cooperative che potranno presentare la propria proposta, al fine di ottenere i locali di una delle scuole del territorio dove poter realizzare attività ricreative e di studio o doposcuola per i ragazzi che intendano usufruirne. I progetti dovranno avere finalità educative e formative.


«I locali scolastici - spiega ancora l’assessore - verranno messi a disposizione per la durata dell'anno scolastico attraverso un apposito contratto di concessione, a patto che gli istituti scolastici, dopo aver valutato attentamente le proposte, ci rilascino la loro autorizzazione. Il nostro territorio è ricco di persone ed associazioni piene di creatività ed idee che sapranno proporre progetti interessanti. Le scuole sono un centro di promozione culturale, sociale e civile e questo avviso pubblico consente di valorizzare ulteriormente questo aspetto».
Gli interessati dovranno far pervenire le progettualità al protocollo del Comune ed eventualmente anche agli Istituti scolastici entro il 30 novembre, indirizzando la documentazione, in busta chiusa, al Settore Amministrativo del Comune di Montesilvano.

Leggi l'Avviso pubblico