Qualità dell’aria, Commissione Sanità e Amministrazione al lavoro per ridurre le immissioni

I risultati relativi al monitoraggio della qualità dell’aria eseguito dall’Arta sul territorio di Montesilvano su sollecitazione dell’Amministrazione Maragno a seguito delle richieste dei residenti. Questo l’argomento al centro della Commissione Sanità, guidata da Lorenzo Silli, che ha analizzato i dati emersi nell’ambito dei rilevamenti eseguiti all’uscita nord della Circonvallazione che collega i Comuni di Pescara e Montesilvano.


«Il monitoraggio - spiega Lorenzo Silli - è stato effettuato utilizzando il laboratorio mobile dell’Arta Abruzzo equipaggiato con strumenti conformi al decreto legislativo 13 agosto 2010 n. 155 per la misurazione automatica, continua e discontinua degli inquinanti nell’aria. Da tale monitoraggio sono emerse alcune criticità, con particolare riferimento alle fasce orarie comprese tra le 7 e le 10 e le 18 e le 20, che sono oggetto delle attenzioni dell’Amministrazione».
Tali concentrazioni sono dovute al traffico anche di mezzi pesanti sulla SS 714 e sulle strade che, diramando da essa, si collegano ai vari insediamenti produttivi presenti lungo via Vestina e portano all’innesto autostradale di Pescara Nord - Città Sant’Angelo. L’Arta ha eseguito inoltre rilevamenti fonometrici che hanno evidenziato alcuni superamenti dei limiti di immissione sia diurni che notturni.
«L’Amministrazione è al lavoro per individuare - dichiara il consigliere Silli - soluzioni a breve nonché a medio e lungo termine per ridurre significativamente i parametri ad oggi al di sopra della norma, dando così una risposta ai residenti. Nello specifico sono attualmente in atto delle interlocuzioni con gli enti competenti, a cominciare dall’Anas, per valutare la possibilità di vietare il transito di mezzi pesanti, in direzione Nord - Sud nella Galleria I Pianacci, sulla circonvallazione Pescara – Montesilvano in modo ottenere una migliore gestione del traffico. Il confronto - conclude – è aperto anche per ciò che riguarda il completamento della variante della Statale 16 bis, che eviterebbe la concentrazione del traffico sul tessuto urbano di Montesilvano, per portare i mezzi direttamente al casello autostradale di Pescara Nord a Città Sant’Angelo».