Raccolta differenziata, illustrato progetto di educazione ambientale alle scuole di Montesilvano

incontro rifiuti scuole«Ottenere significativi risultati nella raccolta differenziata è possibile solo se la sensibilizzazione e l'educazione al rispetto per l'ambiente avviene in giovane età. Ecco perché siamo particolarmente soddisfatti del progetto che la nuova ditta che si occupa della gestione dei rifiuti di Montesilvano, l'Ati composta da Formula Ambiente e dalla Sapi, ha presentato alle scuole».

A parlare è l'assessore alla Pubblica Istruzione, Maria Rosaria Parlione che ieri ha incontrato, insieme ai dirigenti della ditta e al dirigente comunale del settore Patrimonio, Attività tecnologiche e Protezione civile, Gianfranco Niccolò, rappresentanti dei 5 Istituti comprensivi di Montesilvano.
La nuova ditta ha illustrato un progetto che ha lo scopo di approfondire le competenze in materia di rifiuti, unendo l'aspetto ludico e creativo a quello didattico.
Il progetto è rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo livello. «Attraverso le attività prospettate, verranno approfonditi i concetti legati ai rifiuti, al loro recupero, riciclo e riuso, e soprattutto alla prevenzione. In questo modo i bambini e i ragazzi impareranno cosa significa consumare in maniera sostenibile e consapevole».
Il progetto si svilupperà in due fasi. Nella prima, verranno organizzati laboratori didattico - ludici con i bambini delle scuole primarie e proiezioni di un film documentario per le scuole secondarie di primo grado. Nella seconda fase, gli alunni montesilvanesi potranno partecipare ad un bando di concorso che li vedrà impegnati nella ideazione e creazione della campagna informativa che verrà poi estesa a tutti i cittadini.
«I dirigenti - spiega l'assessore - hanno ben accolto il progetto presentato, adattando le tempistiche di esecuzione all'attività didattica dei singoli istituti. Dal canto nostro, l'Amministrazione metterà le scuole e la ditta in condizione di entrare nel vivo del progetto, mettendo a disposizione le strutture necessarie ai momenti che coinvolgeranno grandi numeri di alunni. Siamo convinti che questo progetto permetterà di raggiungere importanti risultati. L'educazione al rispetto ambientale e una corretta informazione sono i primi grandi passi per divenire cittadini attenti e responsabili».