Cozzi: “Avviati i lavori di realizzazione di un nuovo parcheggio lungo la Nazionale”

parcheggio dalla chiesa 1«Abbiamo finalmente dato il via ad un altro progetto atteso dalla città, lasciato in un cassetto per diversi anni». Così l’assessore ai Lavori Pubblici, Valter Cozzi, questa mattina in sopralluogo insieme al sindaco Francesco Maragno, all’assessore alla viabilità Fabio Vaccaro e al geometra Giancarlo Ferretti, direttore dei lavori, annuncia l’apertura del cantiere per la realizzazione del parcheggio lungo corso Umberto, nei pressi del sottopasso ferroviario nelle adiacenze di via Carlo Alberto Dalla Chiesa.


Il progetto, risalente al 2012, riguarda un'area di circa 2.350 metri quadri. Su di essa verranno realizzati circa 60 posti auto.
«Questo progetto - dichiara l’assessore Cozzi - non solo fornirà una risposta in termini di viabilità e parcheggio in un’area caratterizzata da molte attività commerciali, ma consentirà soprattutto di riqualificare una zona ad oggi particolarmente degradata. Tali interventi, inoltre - aggiunge Cozzi - rappresenteranno anche la soluzione ad un’altra annosa problematica della zona. Grazie ai lavori, infatti, interverremo sul sistema di raccolta delle acque bianche che ad oggi presenta numerose criticità». Via Carlo Alberto Dalla Chiesa, in occasione di abbondanti precipitazioni, è interessata da significativi allagamenti. Con i lavori verranno effettuate delle opere per limitare il ristagno dell’acqua piovana lungo l’arteria di collegamento tra la Nazionale e via Verrotti.
Per la realizzazione del progetto è stato acceso un mutuo presso la Cassa Depositi e Prestiti di circa 190.000 euro. I lavori sono stati affidati alla ditta De Fabritiis Rocco.
«Questa grande area - afferma l’assessore – potrà essere utilizzata, inoltre, anche come luogo per ospitare manifestazioni. Il progetto, infatti, prevede che tutto il sistema di pubblica illuminazione venga strutturato perimetralmente. In questo modo lo spiazzo centrale sarà completamente sgombro e potrà accogliere significativi numeri di persone ed eventi di vario genere. Con l’avvio di questi lavori, poniamo un altro tassello in quel percorso di completamento e sistemazione delle moltissime questioni irrisolte, abbandonate negli anni e lasciate nel dimenticatoio dalle precedenti Amministrazioni. La città di Montesilvano merita un’immagine rinnovata, diversa e noi stiamo lavorando alacremente per questo».