Refezione scolastica, iscrizioni aperte

«Invitiamo quanti non hanno ancora presentato le richieste relative al servizio di refezione scolastica ad avanzare le loro domande. I nostri uffici stanno proprio in questi giorni completando le pratiche inerenti il servizio della mensa che ripartirà il prossimo 3 ottobre». È quanto dichiara l’assessore Maria Rosaria Parlione.


Il servizio mensa interessa circa 1500 alunni di tutte le scuole dell’infanzia della città, e le classi del tempo pieno dell’Istituto comprensivo Troiano Delfico. Per coloro che hanno già presentato le loro richieste nello scorso anno scolastico è necessario consegnare solo il modello I.S.E.E. con i redditi dell’anno 2015. Per le nuove domande è necessario riempire anche il modulo, disponibile a Palazzo di Città o scaricabile dal sito istituzionale nella sezione modulistica.
La dichiarazione ISEE consentirà l’applicazione delle tariffe differenziate. Per i redditi entro i 10.000 euro la tariffa è di 2,50 a pasto, 3 euro per i redditi tra i 10.000 e i 13.000 euro; 3,60 per quelli tra 13 mila e 16 mila euro, 4,20 per i redditi tra 16 mila e 20.000 euro e infine 4.90 per quelli superiori a 20.000 euro.
I genitori potranno verificare la situazione relativa al servizio mediante il link “Refezione scolastica” sul sito istituzionale. Cliccando sul banner, sul lato destro della home page del portale, è possibile registrarsi, inserendo i dati personali del genitore (codice fiscale, nome, cognome, indirizzo, recapiti telefonici, e indirizzo mail) e scegliere uno username e una password. Una volta completata la registrazione si potrà tenere costantemente monitorato lo stato dei pasti consumati, delle ricariche effettuate e della dieta individuata.
Anche quest’anno i cibi che verranno somministrati ai bambini sono a cura della Cir Food. «Certi della qualità delle materie prime utilizzate e dei pasti preparati – spiega l’assessore Parlione - anche per questo anno scolastico i menù verranno elaborati, dalla Asl di Pescara, con cibi biologici, a km 0 e prodotti di elevata qualità, garantendo i necessari apporti nutrizionali per favorire la giusta crescita dei nostri bambini. Il tutto si coniuga con sapori che incontreranno i gusti dei bambini. Lo scorso anno, - conclude l’assessore - abbiamo controllato periodicamente il livello dei pasti serviti, grazie a costanti sopralluoghi della Commissione Mensa che senza dubbio proseguiranno anche nel corso di questo anno scolastico».