Emergenza terremoto, Maragno: “Massima vicinanza ai terremotati”

«Siamo profondamente vicini a tutti coloro che in queste ore stanno vivendo un terribile dramma. La forte scossa di terremoto che questa notte ha letteralmente polverizzato alcuni Comuni tra Marche, Lazio ed Umbria, ci ha fatto tornare indietro di 7 anni, all'angoscia e la paura provate nella notte del 6 aprile del 2009 e rivissute ieri sera». È quanto dichiara il sindaco di Montesilvano, Francesco Maragno che prosegue: «E’ molto importante fare qualcosa di concreto per dare una mano ai terremotati e ai loro familiari in queste drammatiche ore. L’Ospedale di Pescara necessita di sangue per assistere i feriti che stanno arrivando in questi momenti dalle zone terremotate. Per farlo è necessario recarsi presso il Centro Trasfusionale muniti di un documento di identità».
Il sindaco aggiunge: «In segno di vicinanza e rispetto e in accordo con gli artisti abbiamo deciso di annullare tutte le manifestazioni previste per questa sera nell’ambito del nostro cartellone estivo». Il lungomare resterà comunque chiuso al traffico veicolare.