Pubblicato il bando per l’attività di protezione civile.

Il Comune di Montesilvano è alla ricerca di Associazioni di volontariato a cui affidare l’attività di protezione civile. È stato pubblicato dal Dirigente del Settore Patrimonio, attività tecnologiche e protezione civile del Comune di Montesilvano, un avviso che consente alle Associazioni di volontariato, operanti nel campo della Protezione Civile, di partecipare al bando per l’affidamento, fino a dicembre 2017, di una serie di servizi da svolgere in relazione alla gestione delle emergenze che potrebbero verificarsi sul territorio cittadino.

«Il bando è la conseguenza della scadenza dell’affidamento, alla fine del mese di agosto, del servizio di protezione civile attualmente svolto egregiamente dal Corpo Volontario Protezione Civile Montesilvano Onlus presieduta da Andrea Gallerati – dichiara l’assessore al ramo Ottavio De Martinis -. Questo nuovo bando vuole assicurare la continuità di un servizio essenziale per la Città. Il servizio rientra nel più ampio programma di sicurezza contenuto nel piano comunale di emergenza, approvato dalla nostra Amministrazione nel giugno 2015. È fondamentale, per chi svolgerà questa attività, avere dimestichezza sia con i servizi di previsione degli scenari di rischi probabili, sia con l’erogazione di adeguate informazioni alla popolazione su cosa significhi la cultura della prevenzione, sia con interventi rapidi ed efficaci in caso di situazioni di grave pericolo per la cittadinanza». Il bando prevede che l’Associazione affidataria abbia diritto ad un rimborso forfettario, stimato in 8.750,00 Euro, suddiviso in una parte fissa ed in una variabile, per le spese sostenute in seguito allo svolgimento delle attività previste nel bando.

«Sulla base di un’esperienza ormai consolidata dei nostri uffici, stimiamo che gli interventi che l’Associazione, in caso di necessità, potrebbe effettuare sul nostro territorio  saranno non superiori a sei. Mi auguro ci giungeranno molte manifestazioni di interesse – continua De Martinis -, i nostri uffici hanno predisposto una documentazione chiara e puntuale che potrà essere scaricata dal sito istituzionale del Comune. Ricordo agli interessati che il termine ultimo per presentare la documentazione scadrà il prossimo 19 agosto».

Il piano comunale di emergenza, di cui si è dotato il Comune nelle situazioni di massima allerta, prevede l’istituzione di un Centro Operativo Comunale, conosciuto anche con l’acronimo COC. Si tratta di un organismo presieduto dal Sindaco ed al quale partecipano le forze dell’ordine e dirigenti comunali. L’Associazione affidataria, in caso di necessità, sarà chiamata a partecipare anch’essa al COC. Da quando si è insediata l’Amministrazione Maragno, il  Centro Operativo Comunale è stato convocato una sola volta proprio in occasione delle forti precipitazioni che hanno colpito la nostra Città nello scorso maggio 2015.

manifestazione di interesse

convenzione