Cena in Bianco, circa 700 le persone che hanno partecipato alla seconda edizione

Cena in bianco 2016 2Una romantica nuvola bianca a Montesilvano Colle. È stato uno spettacolo raffinato ed elegante quello che ha avuto luogo sabato sera in Piazza Calabresi. Circa 700 le persone presenti alla seconda edizione della Cena in Bianco - Unconventional dinner, l’evento, organizzato da Laura Di Gaetano, nell’ambito di FestEstiva 2016. I partecipanti hanno allestito la piazza con tavoli, sedie, stoviglie e tutto il necessario per decorare con raffinatezza la loro cena, tutto rigorosamente total white e nel rispetto dei valori fondanti dell’evento: Etica, Estetica, Ecologia, Educazione, Eleganza.

La serata è stata allietata da esclusivi spettacoli. Tra i tavoli, infatti, si sono esibiti sui loro trampoli due artisti de “La Tenda in Circolo”. La piazza è stata inoltre invasa dalle note classiche de “Gli Ottoni”, e da quelle tradizionali de “I Lupi della Majella”. I partecipanti si sono poi lasciati andare ai balli con il dj set di Cesare Sampò.

«La Cena in Bianco - dichiara l’assessore alle manifestazioni Ottavio De Martinis – anche in questa seconda edizione è stata un grandissimo successo. Il colpo d’occhio creato da queste lunghe tavolate bianche era stupefacente. I partecipanti hanno curato tutto nei minimi dettagli contribuendo a creare una serata spettacolare, resa ancora più esclusiva dalle esibizioni degli artisti presenti. Per Montesilvano è un orgoglio ospitare questa iniziativa, che è ormai un appuntamento di successo in tutte le più grandi città del mondo e che, anno dopo anno, anche nella nostra città sta attirando sempre più persone».

«Voglio ringraziare l’Amministrazione Comunale - dichiara l’organizzatrice Laura Di Gaetano – per la fiducia che anche quest’anno ci ha accordato, don Roberto e la parrocchia, nonché l’associazione culturale Montesilvano Colle e le sue contrade per la partecipazione attiva. Essenziali per la buona riuscita dell’evento sono stati inoltre Conad, Cartolibreria Cecchina, Acqua e Sapone, Patrizia Guarracino, Cartolibreria Hermes, Centro Estetico Onde di Bellezza, Pizzeria Los Chicos, Martina Carburanti, Casa Vinicola Monte Selva. Ma chi ha decretato il vero successo dell’evento sono stati i partecipanti che hanno mostrato entusiasmo, attenzione e cura nell’allestimento, contribuendo a creare uno scenario suggestivo». Nel rispetto di uno dei valori di fondo dell’iniziativa, ossia l’ecologia, la piazza, al termine della cena, è stata perfettamente pulita e lasciata in ordine dai partecipanti stessi.

Molti gli apprezzamenti giunti per l’antico borgo che è stato valorizzato anche grazie all’iniziativa “Un borgo da scoprire”, con la quale sono state collocate una serie di targhe esplicative e piantine volte a facilitare la conoscenza e la visita della parte alta della città. La serata, durante la quale sono state raccolte le testimonianze sul White Book, è stata immortalata dai fotografi di Focus Art.