Il Dog Village di Montesilvano best practice a livello internazionale

dog village visita tunisiaIl Dog Village di Montesilvano modello virtuoso da esportare in Tunisia. Questa mattina i responsabili del canile di Montesilvano, insieme all’Amministrazione Comunale hanno ricevuto una visita di Ouajdi Souilem, professore di fisiologia e welfare animale della Scuola nazionale di Veterinaria di Tunisi, accompagnato da Paolo Dalla Villa, responsabile laboratorio relazione uomo-animale e benessere animale e Giacomo Migliorati, responsabile Centro di Collaborazione OIE (World Organisation for Animal Health) per il Benessere animale, entrambi dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale Abruzzo e Molise “G. Caporale” di Teramo.

«La Tunisia - afferma il prof. Dalla Villa – sta avviando uno studio per conoscere e visionare i modelli più interessanti relativi alla gestione del randagismo, problematica letteralmente esplosa, in Tunisia, negli ultimi 5 anni. L’Istituto Zooprofilattico di Teramo, che si occupa di ricerca, formazione e assistenza tecniche a livello internazionale, è uno dei centri di collaborazione dell’OIE, l’organizzazione mondiale per la sanità animale, che conta 180 Paesi membri e ha la sua sede principale a Parigi. Il prof. Souilem ha voluto avviare questo approfondimento per importare anche in Tunisia le buone prassi già realtà nel resto del mondo. Abbiamo scelto il Dog Village di Montesilvano come esempio concreto da mostrare perché convinti della ottima modalità di gestione che viene praticata in questa struttura».

«E’ un grandissimo onore – dichiara il vicepresidente del Dog Village, Gabriele Bettoschi - aver ricevuto questa graditissima visita. È l’ulteriore riconoscimento dell’impegno e del duro lavoro condotto da tutti i volontari del nostro centro, e del percorso intrapreso in collaborazione con l’Amministrazione Maragno. È un orgoglio che la struttura, che oggi accoglie 120 animali, sia stata presa come esempio a livello internazionale».

«Questo centro - ha affermato il prof. Souilem - è un modello molto interessante che ci piacerebbe poter riproporre anche in Tunisia. Il nostro Paese sta facendo molto per il benessere animale, avviando alcuni piccoli progetti, che, tuttavia, faticano a trovare la sostenibilità necessaria. È importante dunque una maggiore collaborazione tra il governo, il Comune e le organizzazioni non governative al fine di intraprendere iniziative come quella del Dog Village di Montesilvano».

«L’incontro di questa mattina - conclude l’assessore Fabio Vaccaro - è motivo di grande soddisfazione per la nostra Amministrazione, da sempre vicina alle tematiche relative alla tutela del benessere animale. Montesilvano può contare sulla struttura del Dog Village che ha saputo ben inserirsi nel contesto cittadino, grazie ai suoi standard qualitativi molto elevati, riconosciuti non solo dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, ma da oggi anche a livello internazionale. Questo riconoscimento testimonia l’impegno assiduo della nostra Amministrazione per realizzare interventi di eccellenza, migliorando i servizi messi a disposizione della collettività nei più variegati settori. Non è un caso, infatti, che anche quest’anno abbiamo voluto ritagliare un tratto di spiaggia libera della costa cittadina all’accoglienza proprio degli animali da affezione. Un segno di attenzione nei confronti dei nostri cittadini che hanno tutto il diritto di godere del loro tempo libero in spiaggia in compagnia dei loro amici a 4 zampe. Auspichiamo che quello di stamani sia solo il primo incontro di un percorso di collaborazione fattiva dell’Amministrazione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale, il Dog Village e l’organizzazione mondiale della sanità animale».