Scuole, Parlione: “Restyiling meticoloso su tutto il patrimonio scolastico”

via adda giugno 2016Ultime rifiniture nella scuola di via Adda. Questa mattina l’assessore all’edilizia scolastica, Maria Rosaria Parlione ha eseguito un sopralluogo nell’edificio che a partire dal prossimo settembre ospiterà i bambini della scuola dell’infanzia dell’Istituto Comprensivo Villa Verrocchio.
«I lavori effettuati dalla ditta Di Carmine Costruzioni - spiega l’assessore - sono alle ultime battute. Nei prossimi giorni verranno portati nella nuova scuola i mobili che attualmente si trovano in quella di via Verrotti. L’edificio è molto accogliente e sicuramente contribuirà al miglioramento del progetto di educazione didattica dei piccoli alunni».


La nuova scuola, il cui progetto risale al 2004, è composto da 6 classi, una grande area centrale che ospiterà le attività libere dei bambini, dotata di un pavimento antitrauma, spogliatoi, bagni, una sala docenti ed un’area di sporzionamento dei cibi.
«Grazie alla realizzazione di questa scuola abbiamo posto un altro tassello nel percorso di completamento delle grandi incompiute di Montesilvano. Stiamo portando avanti un progetto di restyling che abbiamo avviato su tutto il patrimonio scolastico del territorio, volto soprattutto al potenziamento della sicurezza degli edifici».
Sono stati infatti consegnati i lavori per l’adeguamento antisismico di due scuole di Montesilvano. Si tratta della scuola dell’infanzia De Zelis, in piazza Marconi, dell’Istituto Comprensivo Troiano Delfico e della scuola primaria Mazzocco, in via Tordino del comprensivo Villa Verrocchio.
I due progetti riguardano interventi di messa in sicurezza dei due edifici finanziati mediante i fondi Par Fas Abruzzo 2007/2013, ripartiti dalla Regione Abruzzo. Per quanto riguarda la scuola primaria De Zelis, gli interventi, affidati alla ditta Feliziani Italo di Teramo, hanno un importo di circa 170.000 euro. I lavori alla Mazzocco, affidati alla ditta Di Cintio Srl di Pescara ammontano a circa 265.200 euro.
«Nel prossimo anno scolastico - conclude l’assessore- i bambini delle due scuole potranno rientrare in ambienti sicuri e protetti, adeguati alle disposizioni di legge. Stiamo riorganizzando tutto il sistema scolastico del territorio, cercando di avvicinarlo il più possibile alle esigenze di alunni, delle loro famiglie e dei docenti».