Bike to Coast, taglio del nastro della pista ciclopedonale di Montesilvano

pista ciclopedonale taglio nastroTaglio del nastro questa mattina sul lungomare di Montesilvano. Il sindaco Francesco Maragno insieme ai membri della Giunta e ad alcuni consiglieri comunali ha ufficialmente inaugurato la pista ciclopedonale.

Si sono infatti conclusi i lavori di competenza comunale del tratto montesilvanese di Bike to Coast, la pista che una volta completata collegherà 131 km di costa abruzzese da San Salvo a Martinsicuro.

I lavori, eseguiti dalla ditta Di Carlo Costruzioni di Casoli, hanno riguardato il lungomare nel tratto compreso tra via Isonzo e via Marinelli e la rotatoria posta all’incrocio con via Marinelli.

«Questa pista ciclopedonale consentirà ai concittadini di riappropriarsi dei propri spazi - ha commentato il sindaco Maragno -. Crediamo molto nelle potenzialità della nostra riviera, come primo biglietto da visita per i turisti e come luogo di aggregazione per i montesilvanesi. Non a caso la scorsa estate, nel corso della primavera e nella prossima stagione estiva abbiamo deciso di chiudere al traffico il lungomare, così da consentire a tutti di vivere questo spazio a piedi o in bici, in piena libertà. Voglio ringraziare la ditta che ha eseguito gli interventi di realizzazione, l’architetto Piero Pandolfi che ha diretto i lavori con grande attenzione e i tecnici comunali».

«Ci siamo impegnati al massimo – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici, Valter Cozzi -, come annunciato ad inizio dei lavori, al fine di inaugurare la pista entro questa stagione estiva. Restano ancora da completare i lavori di competenza provinciale, tuttavia abbiamo richiesto alla Provincia di sospendere il cantiere, rendendo la pista fruibile per la cittadinanza, nella garanzia della sicurezza. Siamo soddisfatti di poter consegnare una parte della pista alla città, migliorando non solo il servizio in favore dei fruitori ma al tempo stesso anche l’immagine della riviera.

L’intera opera, finanziata dalla Regione Abruzzo, ha un importo di 285 mila euro circa.