Rischio idrogeologico, Cozzi: “Conclusi gli interventi in via Aspromonte”

Il Comune ha ricevuto anche la comunicazione dalla Regione di un finanziamento da 1 mln di euro per Montesilvano Colle

«Lo stanziamento di 1 milione di euro da parte della Regione in favore del nostro territorio è nero su bianco». E’ quanto annuncia l’assessore ai Lavori Pubblici Valter Cozzi che prosegue: «Il Dipartimento Opere Pubbliche, Governo del Territorio e Politiche Ambientali, Servizio Difesa del Suolo ci ha inviato una comunicazione formale in merito all’assegnazione di una somma, che ammonta a 1 milione di euro, per la realizzazione di opere strutturali di mitigazione del rischio idrogeologico.

Nello specifico il contributo riguarderà Montesilvano Colle, in particolare il versante sottostante la chiesa di San Michele Arcangelo. Si tratta di un’ottima notizia che ci permetterà di intervenire su uno dei tanti fragili punti del nostro territorio, martoriato da diversi movimenti franosi. Solo con l’ultima ondata di maltempo infatti - ricorda Cozzi - si sono aperti alcuni smottamenti sui quali siamo intervenuti con lavori di somma urgenza. Sto pensando a Colle Portone, dove proprio poche settimane fa abbiamo avviato degli interventi che riguardano la realizzazione di gabbionate di contenimento del versante franoso».
Completati invece i lavori su un altro punto delicato del versante collinare di Montesilvano. Si tratta di via Aspromonte dove le intense precipitazioni dello scorso gennaio hanno accentuato la frana presente. «Via Aspromonte era già stata al centro di un progetto di contenimento della frana che è stato riformulato alla luce degli ulteriori danni dovuti alle precipitazioni dei mesi scorsi – aggiunge l’assessore -. La ditta Di Francesco Maurizio Perforazioni ha collocato dei pali di fondazione per contenere lo smottamento. E’ stata inoltre ampliata la carreggiata ed è stato realizzato un cordolo di congiunzione. Il lavoro necessita a questo punto solo del rifacimento del manto stradale. Con il completamento di tali interventi abbiamo risolto un altro dei punti critici sul versante frane del nostro territorio, rimettendo in sicurezza le abitazioni e la viabilità di questa strada».